1:39

Sono le ore 1:39, sono al pc che faccio nulla di particolare, leggo qua e la blog e articoli in cerca di ispirazione su come scrivere; qualcosa “bolle in pentola” lo sento c’è. Lo sento nei brividi che scorrono lungo la spina dorsale dal basso verso l’alto andando a tamponare il mio testone che ormai è in bilico, pronto a cadere accolto da qualche ora di sonno.

E’ sempre cosi, avverto un brivido lungo la schiena che corre veloce verso la testa. Non sono uno scrittore, forse non sono nemmeno un blogger, ma mi piacerebbe essere sempre in grado di riversare su un foglio bianco tutto quello che mi passa per la testa. Questa volta mi piacerebbe evitare storie e aneddoti della mia vita, vorrei portarvi completamente nel mio regno fantastico; raccontarvi qualche banale storia di draghi e cavalieri, o magari parlarvi per ore e ore del mio gatto cangiante invisibile che può essere osservato solo con la coda dell’occhio quando non lo si vuole osservare; sta li poco oltre la luce generata dal mio monitor, all’ombra sopra il letto e mi osserva curioso.

Oppure potrei parlarvi più approfonditamente di quel maledetto volatile che ha infestato il mio giradino qualche tempo fa, ve ne ricordate? Mha si il pigolante che con il suo verso immondo mi aveva distrutto la vita…..Per ora comunque premo il pulsante pubblica e penso a cosa scrivere mentre dormo.